LE VALLI DEL TARO E DEL CENO – Parma – Emilia Romagna

Le valli del Taro e del Ceno si trovano nella provincia di Parma (regione Emilia Romagna), pur essendo un angolo di terra emiliana confinano con Liguria e la Toscana, queste due regioni sono vicinissime, il confine dista solo 10 km.
L’influsso toscano e ligure si può ritrovare nei luoghi che circondano le due vallate e soprattutto nella gastronomia e negli usi comuni della gente.
La Valtaro e la Valceno si trovano nell’appennino tosco-ligure-emiliano, ad una quota media di 500/600 metri SLM (sopra il livello del mare). Il clima è confortevole da Aprile a Ottobre, mentre nei mesi invernali si verificano un paio di nevicate con un manto di circa 20/30 centimetri.
La Valtaro dista 40 minuti d’auto da Parma, 50 minuti dal mare ligure o toscano, mentre gli aeroporti più vicini sono Pisa (70 minuti); Genova, Milano Linate, Bologna (90 minuti).

I CASTELLI DELL’APPENNINO

Intrisa di vicende passate, questa terra segnala ovunque come la storia possa avere un futuro. A confermarlo sono gli antichi castelli di Compiano, Bardi, Varsi, Varano Melegari e gli eleganti palazzi di Borgotaro. Molte le testimonianze dei tempi lontani che ancora si conservano, pregevoli i lavori di restauro e intatto il loro fascino. Le vicissitudini del passato che hanno così tanto segnato il presente, continuano a convivere in perfetta armonia, oggi come allora avvolte dal fascino dell’Appennino. Da millenni, ormai, è percorso da importanti vie commerciali e arterie di collegamento, la Via Francigena risale al XI secolo.

FIUMI: ACQUA PURA E NUOTO

Quando nelle torride giornate d'estate si sente forte il richiamo dell'acqua fresca è possibile fare uno splendido tuffo nel fiume. In Valtaro e Valceno non mancano infatti le possibilità di immergersi in laghetti dalle acque cristalline dei fiume Taro e Ceno, mentre per chi desiderasse la piscina può approfittare di quelle comunali di Borgotaro e Bedonia, divertimento e relax sono i loro punti forti.

GASTRONOMIA

Dove L’Emilia Romagna, la Toscana e la Liguria si incontrano regna la varietà. Una ricchezza che emerge anche dai menu che abbondano di appetitosi contrasti culinari: piatti tipici della cucina emiliana e delizie della cucina italiana si incontrano per un piacevole intermezzo.
L'arte culinaria locale propone accanto agli antipasti a base di “Prosciutto di Parma” e formaggio “Parmigiano Reggiano”, un'infinità di varianti di primi piatti a base di pasta, torte salate, funghi, castagne, oltre ai leggendari dolci della cucina tradizionale.
Creazioni raffinate che nascono da ingredienti attentamente selezionati. Per citarne uno: il “Fungo Porcino di Borgotaro”, unico fungo in Europa ad essere riconosciuto con il marchio IGP (Indicazione Geografica Protetta).

OASI e NATURA

L'oasi del WWF si estende nei comuni di Borgotaro e Albareto e conserva intatta i territori e paesaggi che appartengono alla nostra storia. E non solo naturale. Ci sono luoghi dove l'uomo è riuscito a utilizzare le risorse naturali senza distruggerle. Dove l'incontro ha creato perfino nuovi ambienti: siepi, coltivi, muretti a secco. Quella dei Ghirardi è un'oasi che tutela un tassello di Appennino sopravvissuto al tempo e rimasto "come una volta". L'Oasi dei Ghirardi protegge quasi 600 ettari di Appennino parmense, dove s'incastrano a mosaico vari ambienti: prati, arbusteti, querceti, altri boschi misti, rocce, calanchi, greti fluviali, stagni, pascoli, brughiere.

CASE IN PIETRA

I tipici rustici delle nostre vallate ne sono un esempio. In questi ultimi anni già un gran numero di acquirenti hanno “annusato” l'affare e hanno voluto subito accaparrarsi una tipica casa rurale. C’è chi dice che la nostra valle, così com'è successo in Toscana con la zona del Chianti, possa diventare tra qualche anno una sorta di “Valtaroshire”, i numerosi agriturismi insieme alle altrettante aziende biologiche nate negli ultimi tempi già lo dimostrano apertamente.

L’investimento è praticamente sicuro, i prezzi sono ancora bassi rispetto ad altre realtà già sviluppate, così negli anni futuri è possibile un notevole incremento dell’investimento effettuato, per fare un esempio: una casa acquista nel 1997 a 50.000 Euro oggi vale tranquillamente il doppio.

Sono sparse su tutto il territorio della provincia di Parma, ma le case in pietra più emblematiche sono concentrate in particolar modo nelle alte Valli del Taro, del Ceno. Rappresentano alcuni dei più straordinari esempi di case contadine e padronali. Alcune sono in stato di abbandono, ma non per questo hanno perso il loro fascino, necessitano solo di qualcuno che creda in loro, che le riporti alle antiche architetture e le faccia rivivere per un’altra generazione. Alcune sono in vendita e le troverete direttamente sul nostro sito, aggiornato quotidianamente, ve ne sono per tutte le tasche, anche a partire da 20.000 Euro.

La casa in pietra può essere una casa alternativa: si sposa con la natura, non crea contrasti con l'ambiente che la circonda, è bella da vedere, ma anche da abitare, e trasuda storia.

Si tratta di case costruite a secco con coperture in lastre di pietra, dette "ciappe", con la scala esterna che introduce alla residenza, il piano terra quasi sempre adibito a stalla, il fienile e il terreno circostante.

Il costo di una ristrutturazione totale di una casa in pietra si aggira attorno agli 1000 Euro per metro quadrato, questa cifra comprende le opere murarie, gli impianti idraulici/elettrici e le rifiniture.

L’agenzia di riferimento della Valtaro e Valceno, per acquistare rustici o casali in pietra, è Immobiliare Valtaro che opera dal 1960 in queste vallate con assoluta professionalità.

Come raggiungere le nostre Valli...

Le distanze dei maggiori centri urbani verso Borgotaro sono:
Parma 60 km ( 40 minuti );
Milano 160 km ( 1 ora e 30 minuti );
Bologna 145 km ( 1 ora e 20 minuti );
Firenze 200 km ( 2 ore e 15 minuti ).

Le distanze con il mare:
La Spezia 70 km ( 1 ora );
Chiavari 60 km ( 1 ora );
Genova 150 km ( 1 ora e 30 minuti ).

In Auto:
autostrada A15 Parma-La Spezia, uscita casello Borgotaro.
La località principale, Borgotaro, dista 15 Km dal casello ed è raggiungibile con una scorrevole e moderna strada che scorre lungo le sponde del fiume Taro ed è percorribile in soli 10 minuti di auto.

In treno:
se si arriva con la ferrovia la stazione F.S. è quella di Borgotaro ed è posta lungo il tratto ferroviario Parma- La Spezia. E' comodamente servita con fermate di treni in partenza da Milano, Bologna, Genova, La Spezia, Livorno e Firenze.